PostHeaderIcon Il trattore con i rocchetti

Inviata da  Mario

Occorrono uno o più rocchetti, un po’ di cera o una scheggia di sapone, un piccolo chiodo (non indispensabile), due fiammiferi o due legnetti tagliati: uno più lungo (circa due volte il diametro del rocchetto), e uno più corto.
Con un temperino si incidono piccoli denti sui bordi del rocchetto in modo da simulare i cingoli del trattore.
Si prepara poi un piccolo disco forato che fungerà da frizione utilizzando la cera o il sapone. Ovviamente la cera va lavorata a caldo, mentre il sapone richiede molta delicatezza perchè si rompe facilmente.
E’ ora il momento del montaggio. Si infila l’elastico attraverso il foro centrale del rocchetto e lo si trattiene da una parte con il legnetto o il fiammifero più corto, fissato a sua volta in una leggera scanalatura o dal piccolissimo chiodo. Dall’altra parte sarà inserito il fiammifero più lungo, interponendovi la frizione.
La macchina può ora funzionare: basta roteare il legnetto più lungo in modo che l’elastico si attorcigli su se stesso. Così si carica, immagazzinando energia che sarà poi liberata lentamente grazie all’azione frenante della frizione. Il legnetto più lungo, appoggiandosi al terreno, spingerà avanti il mezzo. Piano piano, lo si vedrà muoversi ed arrampicarsi su piccole salite.
Al modello base, possono essere collegati altri rocchetti che si muoveranno con ingegnosi sistemi di ingranaggio.

Stampa Stampa


I Commenti sono chiusi

Motore di ricerca
Sigle Cartoni Animati
Speciale Carnevale
Calendario
novembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930